Via XXVIII Aprile 20, 31015 Conegliano TV • Tel. 0438/61421 - 61524 Fax 0438/450403 - CF 91022540263
Pec Ministeriale: tvis00800e@pec.istruzione.it • Email istituzionale: tvis00800e@istruzione.it
XI Congresso Rete Scuole Enologiche Europee 2012

XI Congresso  della Rete delle Scuole Enologiche Europee 2012

FORMARE I PROFESSIONISTI DEL VINO IN EUROPA

 

Inizia martedì 13 novembre 2012 presso la Scuola Enologica di Conegliano l'XI Congresso della Rete delle Scuole Enologiche Europee fondata nel 1990 a Beaune (FR). Si tratta di una manifestazione di grande prestigio per il settore vitivinicolo che metterà a confronto esperienze di trenta scuole agrarie europee ad indirizzo enologico. Spagna, Austria, Svizzera, Germania, Francia, Ungheria sono le nazioni protagoniste di questo congresso ospitato per la prima volta a Conegliano.

Si svilupperà in quattro giornate intense che avranno il loro momento più significativo mercoledì 14 novembre quando avrà luogo un convegno dal titolo "La formazione dei professionisti del vino in Europa", durante il quale si discuterà di politica scolastica per le scuole enologiche italiane, di "vinolingua" un programma per l'apprendimento delle lingue straniere per i professionisti del vino, e ancora dell'importanza dell'educazione nel campo viticolo-enologico e ovviamente della cultura, della tradizione e dell'importanza dell'educazione ad un bere consapevole tra analisi critica e retorica proibizionista.

La conferenza, che si terrà nell'aula magna dell'Università di Agraria presso il campus del Cerletti, prevede l'intervento di illustri esperti nei rispettivi campi di indagine tanto italiani che stranieri.

Alla sera verso le 17.30 verranno allestiti degli stand che permetteranno alle scuole di offrire degustazioni e illustrazioni dell'offerta formativa dei propri istituti presso l'Enoteca Veneta sempre al Cerletti.

Giovedì 15 verrà organizzato un Tour di conoscenza delle zone viticole e culturali del Veneto mentre alla sera, preceduta dalle note dell'Enocoro dell'enologia, si terrà la cena di gala, durante la quale si illustreranno agli ospiti stranieri le conclusioni di un anno di lavoro da parte di docenti e studenti del Cerletti sul tema del "Bere consapevole, guida sicura".

Venerdi 16 presso la sede della Provincia di Treviso, ente patrocinatore, assieme a Regione Veneto e Comune di Conegliano del Congresso, si terrà il convegno conclusivo che illustrerà la figura del prof. Manzoni con interventi di autorità politiche e docenti.

 

                                             ___________________________________________________________________

 XI Congresso Rete scuole enologiche europee 2012 1

Mercoledi 14 novembre 2012 si è svolto nell'aula magna dell'Università di Agraria presso il Cerletti di Conegliano il convegno dal titolo "Formare i professionisti del vino in Europa"

Si sono succeduti interventi di esperti introdotti dal presidente del Consorzio di tutela del Prosecco Docg, Innocente Nardi, e dal rappresentante del Ministero della Pubblica Istruzione prof. Salatin che hanno illustrato rispettivamente le caratteristiche del patrimonio viticolo enologico regionale e trevigiano e le priorità delle politiche formative per il riordino dell'istruzione tecnica e professionale. Estata poi la volta di Jean Luc Prost direttore del CFA e CFPPA di Beaune-Francia che ha illustrato un programma per l'apprendimento delle lingue straniere per i professionisti del vino.

Un programma europeo tra partner di 4 paesi (Spagna, Italia, Francia, Austria) che si propone di elaborare degli strumenti semplici per permettere agli studenti e ai professionisti di imparare rapidamente un'altra lingua per accogliere clienti stranieri e presentare la loro azienda. Un sito internet è già attivo per presentare i tre anni di lavoro svolto. A ruota il Ministro dell'Agricoltura del land della Baviera, Martin Schuessler, ha dissertato sull'importanza dell'educazione nel campo viticolo-enologico portando l'esperienza tedesca ma soprattutto elogiando la preparazione sia teorica che pratica trasmessa dalle scuole italiane del settore per la formazione di tecnici e professionisti del comparto agricolo ed enologico del futuro. A chiudere la mattinata di relazioni è stato il dott. Antonio Geretto, enologo e maestro assaggiatore, che ha parlato del proibizionismo sbagliato in merito al vino e alla sua assunzione quasi fosse una droga o peggio. Vanno condannati gli eccessi ma va altresì favorita una cultura e un'educazione al bere consapevole. Il vino-ha concluso- non è solo un alimento, ma fa parte della nostra cultura, anzi secondo alcuni storici è la nostra cultura. Nel pomeriggio spazio ai gruppi di lavoro e alla relazione del tedesco Dietrich Marbè-Sans sulla "Creazione di una piattaforma internet per lo scambio di informazioni tra le scuole europee del vino". Ricordiamo che è già in funzione il sito www.europeanwineschools.eu in quattro lingue che sarà pian piano incrementato dall'apporto delle singole scuole partecipanti.XI Congresso Rete scuole enologiche europee 2012 2



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.